Il fotovoltaico in Italia: mercato in decrescita?

Il fotovoltaico è una tecnologia in crescita a livello globale, soprattutto grazie alla rapida diffusione che si registra in Cina e negli Stati Uniti: eppure in Italia la tendenza sembra essere opposta.

I dati di mercato per il 2014 parlano infatti di un notevole arresto sulla potenza installata nel corso del 2014, che dovrebbe attestarsi su 800 MW: una diminuzione di oltre il 50% rispetto agli 1,7 GW installati nel 2013 (fonte IHS).

Le principali cause potrebbero essere una situazione economica del Paese incerta ed il termine a partire dal 6 luglio 2013 degli incentivi statali al settore, a causa del raggiungimento della soglia limite di potenza installata.

Una simile tendenza si registra anche in Germania, che negli scorsi anni trainava il settore a livello europeo, con una riduzione da 3,3 GW di potenza installata nel 2013 ai 2,1 previsti per il 2014.

Tra i mercati in crescita troviamo invece il Giappone e la Gran Bretagna: proprio quest’ultima con 3,2 GW previsti per il 2014 si candida ad essere un mercato importante per la diffusione di questa tecnologia.

L’installato globale nel 2014 secondo gli analisti registrerà una crescita del 20%: dai 37,8 GW installati nel 2013 si installeranno 45,4 GW, mentre nel 2015 si prevede una crescita a ritmo ridotto (+16%) con un installato previsto di 53 GW.