Nuove classi per l’efficienza energetica degli elettrodomestici

I prodotti tecnologici che utilizziamo all’interno delle nostre case sono sempre più smart ed efficienti: questa rapida evoluzione ha di fatto reso l’attuale scala europea di valutazione dell’efficienza energetica (istituita nel 2010) poco severa.
In questo modo la maggior parte degli apparecchi elettronici attualmente sui mercati riesce agevolmente a rispondere ai requisiti previsti per l’appartenenza alla “classe A”.
I deputati europei hanno quindi votato mercoledì scorso a favore della proposta del Parlamento di aggiornare la scala delle classi di efficienza energetica, introducendo due nuove classi: A++ ed A+++.
L’obiettivo che l’Europa si pone è di avere sui mercati prodotti etichettati secondo le nuove disposizioni in un arco di tempo che va dai 21 mesi ai 6 anni (a seconda della tipologia di prodotto), favorendo così una crescita qualitativa e tecnologica dei prodotti commercializzati ed una maggiore tutela per i consumatori.
Le nuove etichette dovranno fornire dati facilmente leggibili e completi, il più possibile indicativi di test energetici che tengano conto dell’effettivo utilizzo medio del prodotto.
Infine è in programma la creazione di una “banca dati” dei prodotti, collegata ad un sito web e ad una piattaforma elettronica: il tutto per facilitare il lavoro che dovranno svolgere le autorità nazionali nella tutela e sorveglianza dei mercati.

new European Union energy label